CANCELLAZIONE DALLE LISTE DI COLLOCAMENTO

link esterni

- Modulistica/Informativa


La Direzione Provinciale del lavoro dispone la decadenza dal diritto all'indennità di disoccupazione ordinaria e la cancellazione dalle liste di collocamento, per un periodo di sei mesi, del lavoratore che per due volte consecutive,senza giustificato motivo, non risponda alla convocazione ovvero rifiuti il posto di lavoro offerto corrispondente ai suoi requisiti professionali e alle disponibilità dichiarate all'atto dell'iscrizione o  reiscrizione all'elenco dei disabili disoccupati.

In caso di licenziamento per giustificato motivo oggettivo e per riduzione del personale, il lavoratore disabile, oltre a poter richiedere l'iscrizione nelle liste di mobilità, potrà reiscriversi nelle liste del collocamento obbligatorio e, se iscritto  al momento dell'avviamento cessato, mantiene la precedente posizione in graduatoria.
Quanto sopra si applica solo per cessazioni di rapporti di lavoro instauratisi in regime di legge 68/99.