PROGETTO "MIGRAMEDIA"

MigraMedia è un progetto sperimentale promosso dalla Provincia di Treviso attraverso il Piano Territoriale sull'Integrazione 2011 (a. s. 2012/2013) e finanziato dalla Regione Veneto, finalizzato all'inserimento di un gruppo coordinato di mediatori linguistico culturali presso vari Enti del territorio per agevolare il rapporto dei cittadini stranieri con la Pubblica Amministrazione, ma anche per implementare la rete istituzionale da anni già attiva.

 

OBBIETTIVI

Il progetto MigraMedia attravero l'affiancamento della figura professionale del mediatore culturale al personale interno di vari Enti della Pubblica Amministrazione del territorio della provincia di Treviso (Prefettura, Quetura e Provincia) ha realizzato i seguenti obiettivi:

 

A) aumentare l'efficacia e l'efficienza dei servizi pubblici erogati dagli enti ai cittadini immigrati, migliorando le relazioni tra stranieri  e Pubblica Amministrazione;  

B) favorire un miglior rapporto tra personale interno degli Uffici della Pubblica Amministrazione e utenza straniera;

C) divulgare presso l'utenza immigrata la corretta informazione sulla normativa in materia di immigrazione e condizione dello straniero e sulle prassi locali;

D) favorire l'integrazione dei cittadini stranieri nel territorio della provincia di Treviso;

E) rafforzare la rete istituzionale tra Amministrazioni e servizi/sportelli informativi per cittadini stranieri, ottimizzando i contatti tra i diversi uffici;

F) implementare la collaborazione tra Amministrazioni Pubbliche e Associazionismo Straniero;

G) contribuire alla redazione di dossier e rapporti sulla presenza dei cittadini immigrati nel territorio della provincia di Treviso;

E) creare un modello progettuale che possa diventare una buona prassi da estendere anche ad altre Amministrazioni.

 

ATTIVITA'

Il progetto MigraMedia ha previsto quale azione innovativa l'inserimento di un gruppo coordinato di mediatori linguistico culturali presso gli uffici di più enti pubblici del territorio della provincia di Treviso a cui quotidianamente si rivolgono i cittadini stranieri: principalmente l'Ufficio Immigrazione della Questura, ma anche lo Sportello Unico Immigrazione della Prefettura, e l'Ufficio Stranieri dei Servizi per l'Impiego della Provincia. L'attività dei mediatori è stata sviluppata in collaborazione con il personale interno delle varie Amministrazioni e ha permesso di migliorare la comunicazione linguistica, la comprensione delle diversità, le modalità di relazione e la gestione della conflittualità, ma soprattutto, essendo svolta dallo stesso operatore/mediatore presso più uffici, ha permesso il trasferimento di buone prassi tra le Pubbliche Amministrazioni e l'implementazione della rete istituzionale tra le stesse.

 

In particolare i tre mediatori culturali di area araba, cinese, serbo-croata e sub-sahariana hanno sviluppato le seguenti attività:

1) accoglienza e orientamento ai servizi dell'utenza straniera che si presenta presso gli Uffici della Pubblica Amministrazione;

2) informazioni generali sulle attività di competenza dell'Ufficio e sulle prassi amministrative;

3) interpretariato linguistico ed eventuale traduzione di documenti per agevolare la presentazione delle istanze agli sportelli;

4) controllo sulla completezza della documentazione a corredo delle istanze amministrative da presentare;

5) predisposizione e traduzione di materiale informativo multilingue;

6) servizio telefonico di prima informazione e orientamento sulle prassi amministrative in materia di immigrazione e condizione dello straniero;

7) supporto al personale interno nelle attività di ricezione delle istanze, consegna autorizzazioni, colloqui di orientamento professionale, visite mediche....;

8) raccolta dati sui passaggi dell'utenza che si rivolge agli uffici suddivisi per nazionalità, genere e richieste;

9) messa in rete tra il personale interno della P.A. e le Associazioni degli Stranieri presenti sul territorio per la gestione di casi complessi.

 

AREA DI MEDIAZIONE

 LUNEDÌ

MARTEDÌ

MERCOLEDÌ

GIOVEDÌ

VENERDÌ

Araba

Provincia

8.30 - 13.30

Prefettura

8.30  - 13.30

Prefettura

8.30 - 13.30

Provincia

15.00 - 17.00

Questura

8:30 - 13:30

Questura

8:30 - 13:30

Cinese

 Prefettura

8:30 - 13:30

Prefettura

8:30 - 13:30

Prefettura

8:30 - 13:30

Questura

8:30 - 13:30

Questura

8:30 - 13:30

Serbo-croata

 Questura

8:30 - 13:30

 Questura

8:30 - 13:30

 Questura

8:30 - 13:30

 Prefettura

8:30 - 13:30

 Prefettura

8:30 - 13:30

Subsahariana

 Questura

8:30 - 13:30

 Questura

8:30 - 13:30

 Questura

8:30 - 13:30

 Provincia

8:30 - 13:30

 Provincia

8:30 - 13:30